Compilare la To do List

Da persona ansiosa quale sono ho bisogno che tutto o almeno in parte sia sotto controllo (sbagliatissimo, ma questa è un’altra storia!), spesso come tutte le donne sono sopraffatta dalle cose da fare e arrivo a fine giornata non soddisfatta e con la testa piena di pensieri, per lo più di ciò che non sono riuscita a combinare.

Ho imparato con gli anni a tenere a bada l’ansia con una serie di “trucchetti” che mi aiutano a vivere meglio la mia quotidianità. Di come gestisco l’ansia ho fatto un post a parte (qui)  oggi vi racconto di quello che generalmente faccio per andare a letto serena e tranquilla!

La sera prima di andare a letto mi preparo quella che io chiamo la mia To Do List che altro non è che la lista delle cose da fare per il giorno dopo; sembrerà una banalità ma compilare un elenco delle cose che dovremmo fare il giorno seguente ci aiuta a sgombrare la mente prima di andare a dormire e ad essere più produttive il giorno dopo.

Mettere per iscritto tutto ciò che altrimenti rimarrebbe tra i nostri mille pensieri confusionari giornalieri evita il rischio altamente probabile di dimenticarci qualcosa e cadere nella frustrazione.

Io elenco tutto ciò che devo fare dandogli possibilmente un ordine, il giorno dopo man mano che faccio le cose le spunto dalla lista e mi migliora subito l’umore perché è una gratificazione anche se piccola essere riuscita a portare a termine un compito nel caos della giornata!

Vi giuro funziona!.. e se a fine giornata sono riuscita a portare a termine tutti i lavori wow!! standing ovation :-))

Capita che la lista debba essere modificata o non possa essere spuntata tutta, perché l’imprevisto questo ospite indesiderato, mi venga a trovare senza essere invitato (ditemi che accade anche a voi?!), ho imparato una regola fondamentale che mi è stata consigliata da una mia ex collega quando lavoravo in ufficio e che trovo geniale: lavora sull’urgenza del momento!

Questo consiglio mi ha salvato spesso e volentieri quando lavoravo come impiegata ed ero sommersa dai compiti assegnatemi, per evitare delle crisi isteriche accantonavo la mia to do list salvo poi riprenderla in un secondo momento (anche il giorno dopo) e mi concentravo come in un pronto soccorso ospedaliero sull’urgenza in corso.

Non sono una persona rigida anzi compilare liste, fare schemi, organizzare eventi futuri per me è sempre stato una noia però poi mi ritrovavo ad affogare letteralmente nell’ansia, da quando ho deciso di organizzarmi meglio la giornata trovo che sono molto meno ansiosa di prima, proprio perché ho sempre avuto bisogno di scrivere e mettere nero su bianco svuota la mente.

Vi riporto qui sotto il modello scaricabile gratuitamente della mia To Do List!

my to do list

LEGGI ANCHE: come gestisco l’ansia in 10 mosse!

LEGGI ANCHE: Come organizzo il menu settimanale!

Lascia un commento