10 consigli su come eliminare la plastica inutile!

In Italia il 40% della plastica post-consumo finisce direttamente in discarica provocando un danno ecologico per il nostro territorio non indifferente.

Per arginare il problema che sta diventando veramente pesante, ogni cittadino dovrebbe impegnarsi a consumare meno plastica, vediamo come fare:

1.Bottiglie di plastica: è forse il consumo di plastica più utilizzato, per sostituire le bottigliette possiamo comprare delle caraffe filtranti nel caso l’acqua del rubinetto non sia buona, per quando siamo fuori possiamo portare l’acqua dentro un thermos in acciaio inox(ce ne sono di tutte le capienze) questa rimarrà fresca in estate e calda (in caso vogliamo metterci una bevanda calda) in inverno. In ufficio possiamo portarci una coffee cup ecologica anche questa in acciaio inox o in bamboo.

2. Portapranzo o portamerenda: possiamo sostituire il portapranzo per l’ufficio o il portamerenda per i bambini con una lunch box in acciao, in bamboo o come la Bento box realizzata con la gluma del riso della Goodi (la trovate su Amazon qui).

3. Cannucce di plastica: le stra usate cannucce adorate dai bimbi possono essere sostituite con quelle in acciaio inox rilavabili in lavatrice, una soluzione economica e sopratutto ecologica.

4. Set per lo svezzamento: evitiamo di comprare il classico set per lo svezzamento in plastica, oggi ce ne sono tantissimi eco friendly fatti in bamboo, fino a che il bambino non saprà mangiare da solo e quindi eviteremo che butti il piatto dal seggiolone possiamo tranquillamente usare i nostri piatti in ceramica!

5. Buste spesa: sostituiamo le buste della spesa con delle shopper in tessuto da portarci sempre dietro.

6. Imballaggi: prediligiamo la frutta e la verdura al supermercato il meno possibile imballata, se è possibile utilizziamo prodotti alla spina o ricaricabili, possiamo evitare o sostituire alcuni prodotti imballati con la plastica ad esempio il sapone solido (la classica saponetta) anziché quello liquido, oppure imballaggi in plastica riciclata.

7. Giochi per bambini: oltre ad essere brutti, la maggior parte delle volte tossici ed estremamente iperstimolanti i giochi di plastica possono essere sostituiti con quelli molto più belli ed ecofriendly fatti in legno!

8. Prodotti per l’igiene dei neonati: possiamo comprare delle salviette per il cambio bebè ecologiche e dall’imballaggio biodegradabile (es. quelle della marca FRIA), possiamo evitare i pannolini in commercio pieni di plastica per quelli usa e getta ecologici (sul mio blog ne ho ampiamente parlato) o per quelli lavabili per le mamme più green (anche qui argomento trattato sul mio blog).

9. Organizzare una festa: possiamo sostituire posate, bicchieri di plastica con quelle usa e getta in bamboo, bioplastica o di carta.

10. Gomma da masticare: eliminiamo i famosi chewing-gum che non sono altro che plastica da masticare! (qui c’è un interessante articolo al riguardo)

Lascia un commento