Zero Waste: come vivere senza sprechi!

Zero spazzatura, ridurre in modo significativo tutti i rifiuti e gli sprechi che oggi sono un problema di ordine mondiale; viviamo nel mondo usa e getta si compra e si consuma alla velocità della luce. Viviamo paradossalmente in una società in cui manca il lavoro, si fa fatica a comprare casa o stare in affitto, non si riesce a creare una famiglia eppure c’è uno spreco enorme delle risorse (alimentari, di abbigliamento, igiene, casa etc).

Il principio dello zero waste è semplice si evitano gli sprechi e i prodotti usa e getta.

Bea Johnson è una blogger guru del pensiero no spreco, nel suo blog https://zerowastehome.com descrive cinque modi per vivere evitando sprechi:

1. RIFIUTARE: non comprare nulla che non ci serva, stare attenti agli imballaggi, dare via ciò che non usiamo.

2. RIDURRE: ridurre ciò che compriamo allo stretto necessario, prediligere materiali di qualità invece che di quantità, chiedersi se veramente abbiamo bisogno di cambiare un intero guardaroba ogni tre mesi, è preferibile un capo di buona fattura che ci duri negli anni piuttosto che uno di pessima qualità che costi pochissimo.

3. RIUSARE: usare prodotti riutilizzabili (o almeno biodegradabili) piuttosto che usa e getta,

4. RICICLARE: fare una corretta raccolta differenziata!

5. COMPOSTARE: alcuni Comuni applicano uno sconto sulla tariffa urbana se vengono smaltiti i rifiuti organici nella compostiera domestica.

Ognuno di noi può fare la differenza, nessuno dice che bisogna sacrificarsi per essere super ecologista ma nel nostro piccolo possiamo attuare una grande rivoluzione, come? Partendo dalle piccole cose, quando andiamo a fare la spesa portiamo da casa le nostre shopping bag, evitiamo frutta e verdura imballate con la plastica, quando portiamo i nostri figli al parco invece di comprare bottigliette di plastica portiamo da casa un piccolo thermos, invece di prendere le cannucce di plastiche ne esistono in acciaio da poter lavare e riutilizzare, se abbiamo bimbi piccoli proviamo i pannolini lavabili e se proprio non vogliamo esistono in commercio tantissimi pannolini ecologici e anche per noi donne assorbenti lavabili, coppette mestruali e salviette in cotone per lo struccaggio ognuno con la sua personale azione può fare una piccola grande differenza!

Se volete approfondire il pensiero di Bea Johnson potete leggere il suo libro “Zero rifiuti in casa. 100 astuzie per alleggerirsi la vita e risparmiare” bestseller mondiale tradotto in 16 lingue (edito da Logart press) su Amazon:

 

 

 

 

Lascia un commento