Primo trimestre di gravidanza (1-13 settimana)

Oggi vi parlo del mio primo trimestre di gravidanza (la mia seconda gravidanza), era da molto tempo che non scrivevo sul blog e questo vi farà intuire che c’era qualcosa sotto! il mio primo trimestre non è stato semplicissimo, i primi tre mesi sono stati caratterizzati dalla nausea, non molto intensa come col primo figlio ma leggera e costante per tutto il giorno e la notte (ahimè!). Fortunatamente la nausea non mi ha impedito totalmente di mangiare e di dedicarmi alla casa e a mio figlio ma sono andata molto a rilento.
Se da una parte il primo trimestre per una donna vola dall’altra il fatto di non stare benissimo e la paura che non tutto possa andare inizialmente bene (è il trimestre più delicato della gravidanza) personalmente non mi ha fatto vivere in totale serenità questo momento.
I primi tre mesi per una donna incinta sono fondamentali non solo per la scoperta, la meraviglia ma anche per una certa introspezione che si affronta proprio in questi mesi di gestazione. Si combatte una vera tempesta emotiva, ci si pone tante domande “sarò in grado?” “come diventerà la mia vita?” “come gestirò due bambini?” pauraaa…. non vi preoccupate passerà tutto piano piano, avete tutto il tempo necessario per adattarvi al cambiamento. Per quanto mi riguarda non pensavo che, nonostante avessi già affrontato questo percorso una prima volta, sarei stata assillata da così tanti dubbi e paure!
Per quanto riguarda le visite mediche io ho effettuato la prima ecografia intorno all’ottava settimana, mi sono state prescritte le analisi di routine e l’acido folico (fondamentale ricordate!!), per chi non lo sapesse in base alla settimana di gravidanza alcuni esami sono esenti per cui li potete fare gratuitamente. Intorno alla 12ma settimana ho affrontato la traslucenza nucale che verifica eventuali malformazioni al feto, io per scelta non ho voluto effettuare nessun esame diagnostico come villocentesi o amniocentesi.
Se volete farvi seguire dal servizio sanitario dovete farvi fare due impegnative, una per la visita ginecologica e una per l’ecografia se invece decidete di farvi seguire da un medico privato allora vi segnerà lui tutto il percorso da fare e vi guiderà.
Per ora vi saluto, nel prossimo post affronterò il secondo trimestre e la scoperta del sesso!

un bacio

Irene

Leave a Reply