Svezzamento secondo natura vs Io mi svezzo da solo! Dialoghi sullo svezzamento

 

Quando ho affrontato con il mio bambino la fase dello svezzamento mi sono informata su quale “metodo” potesse fare a caso mio. Solitamente i pediatri, specie della vecchia guardia, danno alle mamme una lista con i vari step per poter svezzare i bambini, io non volevo trasformare un semplice brodo in un trattato scientifico dove se pesi male un ortaggio o l’acqua da mettere ti vengono i sensi di colpa! Per cui qualche mese prima di iniziare lo svezzamento, che ripeto volevo affrontare in modo del tutto naturale e sereno per me e per mio figlio, ho comprato due libri. Il primo è Io mi svezzo da solo! Dialoghi sullo svezzamento di Lucio Piermarini (Bonomi Editore) che ho avuto modo di ascoltare anche dal vivo durante una conferenza per la presentazione del suo libro e Svezzamento secondo natura di Michela Trevisan (edizioni Terra Nuova) biologa e nutrizionista.

svezzamento

L’approccio relativo all’argomento svezzamento dei due libri è totalmente diverso, in Io mi svezzo da solo! L’autore, il pediatra Piermarini promuove l’autosvezzamento, è contrario ai brodini, omogenizzati e pappine per l’infanzia, consiglia invece di far sedere il bambino accanto ai genitori mentre loro fanno colazione, pranzo e cena e quando il bambino è pronto per auto svezzarsi incomincerà da solo a provare curiosità e interesse per il cibo e richiederlo spontaneamente. Il libro è ricco di finti dialoghi semiseri tra un pediatra di stampo tradizionale e due genitori spaventatissimi nel dover affrontare questo passo, che loro sentono come un macigno, perché hanno paura di sbagliare, per cui chiedono consigli al medico e ai parenti che li rendono ancora più insicuri. I dialoghi proposti sono simili a quelli che ha avuto in passato lo stesso Piermarini nel suo lavoro di pediatra, un lavoro improprio – dice l’autore – visto che i medici si dovrebbero occupare di malattie e non di normalità!. Lo svezzamento risulta così meno complesso di come è da sempre visto, ripulito da schemi, ricette e prodotti industriali. Come per l’allattamento al seno è il bambino che guida i genitori e ciò significa come riporta il libro: niente più conflitti durante i pasti, migliore alimentazione, risparmio di tempo e denaro, scomparsa dei disturbi alimentari.

Nel secondo libro Svezzamento secondo natura l’autrice Michela Trevisan ha un approccio più naturale riguardo lo svezzamento, il libro risponde agli interrogativi che ogni mamma si pone: qual’è il modo migliore per svezzare mio figlio? Come si prepara una pappa sana e nutriente?.Viene spiegato come e quando introdurre cibi prettamente biologici e freschi nella dieta del bimbo evitando cibi preconfezionati, quindi non auto svezzamento ma consapevolezza di come e quando dare determinati elementi ai bambini, quindi non solo cibi biologici ma anche basandosi sulla stagionalità e la provenienza degli alimenti. Questo libro, non è solo un manuale sul come svezzare un bambino ma è utile anche a tutti coloro che vogliono intraprendere una vita più sana dal punto di vista alimentare, vengono illustrati e spiegati molto bene cosa sono e a cosa servono le proteine, i carboidrati, i grassi nella dieta, le fibre, le vitamine, l’importanza della flora batterica, vengono spiegate le tecniche di cottura ottimali e infine è allegato un ricettario con delle ricette veramente sfiziose! In questo libro una parte importante iniziale  è dedicata all’importanza dell’allattamento materno e come è composto questo tipo di latte, dopodiché l’autrice ci dice quando iniziare e come iniziare a dare le prime pappe in modo molto delicato e giocoso, un capitolo è dedicato al perché i bimbi non mangiano le verdure e al contrario ai bambini vegetariani.

Questi due libri sono consigliatissimi, io tra i due ho optato per Svezzamento secondo natura,ho affrontato questa fase nella maniera più semplice e serena del mondo senza problemi o intoppi, mi sono trovata d’accordo su molti punti con la Trevisan credendo fermamente in un tipo di alimentazione naturale rispettando, come dice l’autrice, le leggi della natura.

Avete altri libri sull’argomento da citare?!

Leave a Reply